fbpx
Browsing Tag

social media

Content

Parte 5: stories vs youtube

Le stories di instagram hanno sostituito i video di YouTube? Come immortalate i vostri momenti? 

Le stories sono arrivate ormai da un po’ e l’attenzione di molti si è rivolta ad instagram con i suoi contenuti prettamente visivi e le storie di 24 ore. Racconti veloci, dinamici, che hanno abbreviato ancora di più la nostra pazienza per i contenuti online. Il livello di attenzione è precipitato e sono aumentate le interazioni per un content immediato, spontaneo (per quanto possibile, c’è chi si prepara comunque la scaletta degli argomenti) e in real time (a meno che non registriate prima e postiate dopo ovviamente). 

instagram stories vs youtube

Con l’avvento delle stories sembrerebbe dunque che anche gli utenti si siano spostati da youtube al social multicolore. Però qualcosa non quadra: cosa vi ricordate delle stories che avete visto? 

Guardiamo le stories per sapere cosa fanno le persone, per togliere semplicemente il bollino o perché vogliamo sapere cosa fanno i nostri influencer preferiti, ma spesso il volume è messo al minimo o su silenzioso, a volte le storie proseguono ma la nostra attenzione è rivolta da un’altra parte o le osserviamo velocemente solo per mostrare ai nostri amici che “ci siamo”. 

A differenza di YouTube, quindi, le stories rischiano di essere osservate senza particolare attenzione mentre su YouTube il contenuto lo cerchi e (logicamente) sei più interessato a vederlo. 

(Video) Content is king ma solo se lo cerchi tu. È veramente così?

daily post Diario Progettare un libro

PREMIUM COOKIE, Tieni un Biscotto

PREMIUM COOKIE è qui!

Ed è arrivato giusto in tempo per il mio compleanno!

 

  • Tempo speso desiderando di realizzarlo: 365 giorni
  • Tempo speso per realizzarlo: non ve lo dico. 
  • A che pro: è il livello 0. Sfoglia l’editoriale, dacci un occhio. Ti piace? Più avanti usciranno numeri più “avanzati”. Intanto vedi se ti piace il tov (cos’è? Scoprilo su PREMIUM COOKIE).

 

“Tieni un biscotto” è virtualmente sfogliabile, cuoroni a te che lo guarderai.

Clicca qui: Seconda Colazione – PREMIUM COOKIE 

Scarica qui:  SC – PREMIUM COOKIE pdf 

Content daily post Diario

Parte 4. Piccoli alberelli social

albero social

C’è un piccolissimo tool di una meraviglia sconvolgente, che mi ha colto di sorpresa, risollevata da terra e trasportata in un magico mondo che non pensavo potesse esistere.

La scorsa settimana, mentre vagavo sul web, ho trovato una cosa spettacolare, che si collega meravigliosamente alla vita da copy.

E’ stato un regalo di Natale in anticipo, capace di raccogliere tutto ciò che amo e di unirlo per presentarlo sui social.

Un magico alberello natalizio mi ha salutata e si è presentato come la nuova frontiera delle condivisioni sui network.

Un modo tutto nuovo, almeno per me, di indicare alla gente cosa fai, chi sei, con chi lavori, cosa sogni, quante volte ti perdi nella vita e con chi parli. Ci puoi inserire tutto.

Puoi creare una tua presentazione personale o aziendale e ti serve solo recuperare i vari link. A tutto il resto ci pensa la tua logica, la tua memoria su cosa non puoi assolutamente dimenticare e poi è fatta.

Al pari di altri tool, questo magico elemento è nato per rendere il vostro profilo ancora più bello, più funzionale e semplicemente più d’impatto.

Non lo si nota subito, ma una volta aperto è difficile dimenticarsene.

Immaginatevi l’ultima presentazione che avete dovuto preparare. Che sia stata di voi stessi per indicare la vostra presenza sui social o per l’azienda o agenzia per cui lavorate. Quasi ogni giorno vi capiterà di venire scoperti da qualcuno e di dovergli inviare (o lasciare) qualcosa.

Attenzione che io sto esclusivamente parlando di una presentazione online. Suppongo che siate abbastanza bravi nel descrivervi quando vi trovate vis-a-vis con qualcuno (se sì, bravi voi). Ma per tutti i più timidi o socialcosi che sperate di non dover parlare e di poter lasciar fare tutto ai vostri profili (tipo moi), c’è qualcosa che vi renderà la vita ancora più facile.

Insomma una meraviglia è giunta a noi, anticipando anche Babbo Natale stesso.

Magari la conoscete già, la utilizzate da tempo (bravi voi) oppure, come me, vi prenderete cinque minuti per contemplare le infinite possibilità.

Siamo arrivati in un’epoca dove vi troverete a voler e dover fare di più nella vita solo per dare un senso a questi magnifici tool, che sembrano venire gettati su di noi.

Vi siete accorti che non vi ho detto praticamente nulla (nemmeno il nome del tool) per tutta la durata dell’articolo?

Abbiate pazienza, giovani amanti della colazione e dei social, prendetelo come un teaser: il vero post uscirà il 20 Dicembre sulla rubrica Seconda Colazione di Just Baked!

A presto e buon ritrovamento dell’alberello canterino, che da sempre terrorizza tutti i nostri natali!

fotolink
Il terrore.