Vi auguro un 2019 indefinibile

Mi sono fatta una sola promessa per questo nuovo anno: non lasciarmi definire per quello che faccio.

Ognuno di noi ha una passione principale (per me è la lettura) e tante altre ossessioni che ci accompagnano durante la nostra crescita, quindi non capisco perché ci riferiamo alle persone riconoscendole per la singola attività principale che fanno.

“L’illustrazione”, “l’archeologo”, “lo scrittore”; gli individui sono così semplici da poterli riconoscere tramite un solo ruolo?

Io lavoro nel marketing, ma non mi vedo solo come marketer.

Mi piace scrivere, ma sicuramente non sono una scrittrice.

Adoro leggere, ma non sono una bookworm.

Mi diletto nel disegno, ma non sono un’illustratrice (anzi, sono proprio agli inizi).

Guardo video sulla fotografia, ma di sicuro questo non mi rende una fotografa.

Io sono come Seconda Colazione: uno spazio introverso ricolmo di idee senza una linea precisa da seguire.

Quindi il mio desiderio per questo 2019 è rendere difficile agli altri l’affibbiarmi un ruolo singolo.

E ho iniziato disegnando a caso.

Quali curiosità tingeranno il tuo 2019?

Annunci

Posted by

Scrivo cose, ne leggo altre, sogno di spendere tutti i miei soldi su Amazon e di vivere tra immensi scaffali di libri. Ho sempre fame e non sopravvivo senza la seconda colazione o un buon libro

2 thoughts on “Vi auguro un 2019 indefinibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.