New Amsterdam

“Come posso aiutare?”

Prendete un dottorino sexy dagli occhi blu, capelli corti e barbetta da molestare.

Prendete poi un ospedale in eterna crisi, che deve essere cambiato completamente.

Prendete tutto e urlate #ComePossoAiutare.

Una nuova serie tv è sbarcata su canale 5 e non mi lascia dormire la domenica sera: New Amsterdam.

Non saprei trovare degli aggettivi per descrivere questo nuovo fenomeno, ma di certo è un mix di emozioni contrastanti.

#ComePossoAiutare è un ritornello che riemerge in modo costante. Lo si dà per scontato, sembra quasi una cantilena, ma quando si capisce l’importanza di quelle semplici parole, non si può far altro che cedere alle lacrime.

Perché New Amsterdam non è solo una serie di medici che cercano di salvare il mondo. Non si tratta di essere professionisti o bastardi (un pensiero al mio caro Dottor House) o drammaticamente incasinati.

New Amsterdam è umano e fin troppo compassionevole. Perché tutto parte dalle persone che, potenti o meno, offrono il proprio supporto con tre semplici parole, che sempre più di rado vengono pronunciate.

Ci rivediamo domenica alle 21:15, #comepossoaiutare?

Annunci

Posted by

Scrivo cose, ne leggo altre, sogno di spendere tutti i miei soldi su Amazon e di vivere tra immensi scaffali di libri. Ho sempre fame e non sopravvivo senza la seconda colazione o un buon libro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.