fbpx
Monthly Archives

Dicembre 2018

Libri

Holiday Inspiration: le vostre scelte

I primi giorni di Dicembre vi ho chiesto di condividere gli articoli che più vi hanno inspirato.

Tanti biscotti per voi, che avete partecipato!

I Left My Cushy Job to Study Depression. Here’s What I Learned. Elitsa Dermendzhiyska (Medium)

I benefici della lettura: La Libroterapia || Intervista alla psicologa Lucia Magionami Il lettore curioso (Blog)

How it Feels Like to Live With Trauma Post An Abusive Relationshiploa (The Minds Journal)

La motivazione viene da te, veramente?Seconda Colazione (Blog)

Don’t F*ck Up the CultureBrian Chesky (LinkedIn)

#LibriniRegalini Tegamini (Blog)

Buone feste!

Grazie a tutti i biscotti che hanno deciso di inspirare gli altri. Ho letto gli articoli che avete segnalato e siete delle creaturine meravigliose. Grazie per aver partecipato all’exchange natalizio di Seconda Colazione.

Content

Parte 5: stories vs youtube

Le stories di instagram hanno sostituito i video di YouTube? Come immortalate i vostri momenti? 

Le stories sono arrivate ormai da un po’ e l’attenzione di molti si è rivolta ad instagram con i suoi contenuti prettamente visivi e le storie di 24 ore. Racconti veloci, dinamici, che hanno abbreviato ancora di più la nostra pazienza per i contenuti online. Il livello di attenzione è precipitato e sono aumentate le interazioni per un content immediato, spontaneo (per quanto possibile, c’è chi si prepara comunque la scaletta degli argomenti) e in real time (a meno che non registriate prima e postiate dopo ovviamente). 

instagram stories vs youtube

Con l’avvento delle stories sembrerebbe dunque che anche gli utenti si siano spostati da youtube al social multicolore. Però qualcosa non quadra: cosa vi ricordate delle stories che avete visto? 

Guardiamo le stories per sapere cosa fanno le persone, per togliere semplicemente il bollino o perché vogliamo sapere cosa fanno i nostri influencer preferiti, ma spesso il volume è messo al minimo o su silenzioso, a volte le storie proseguono ma la nostra attenzione è rivolta da un’altra parte o le osserviamo velocemente solo per mostrare ai nostri amici che “ci siamo”. 

A differenza di YouTube, quindi, le stories rischiano di essere osservate senza particolare attenzione mentre su YouTube il contenuto lo cerchi e (logicamente) sei più interessato a vederlo. 

(Video) Content is king ma solo se lo cerchi tu. È veramente così?