fbpx
daily post,  MASTER TDSI

MASTER TDSI #9-10-11 project work

Ho saltato il recapito dell’ultimo weekend di Master, ma non mi ricordo nemmeno cosa sia successo, quindi andiamo avanti e vi parlo dei tre giorni più intensi e faticosi di tutto il Master.

Te la faccio molto breve e in caso, se ti rimarrà la curiosità ti racconterò qualcosa di più:
Giovedì 5 luglio
– ci hanno diviso in 5 gruppi per il project work
– la team leader del mio gruppo non c’era
– sono stata nominata team leader
– ho avuto un leggero attacco di cuore e ho seriamente atteso dai 3 ai 5 minuti per calmarmi e razionalizzare la faccenda
– iniziato il lavoro, le personalità sono emerse
– alla fine della giornata non sentivo più la testa
– non ricordo di essere mai tornata a casa

Venerdì 6 luglio
– sono già stanca
– inizio la seconda giornata del project work
– abbiamo tutte personalità diverse
– ognuno di noi siamo stati assegnati a dei ruoli ben definiti, con delle responsabilità da seguire in un ordine preciso
– mi rendo conto di essere capitata in un gruppo fantastico, sono tutti molto attivi e c’è una bella collaborazione
– fine della giornata e sono più morta di prima
– l’ho preso il treno per tornare a casa?

Sabato 7 luglio
– il project si sta sviluppando molto bene: abbiamo definito valori, significati, intenzioni, mercati, azioni, partner, intenzioni o tutto quel che serve
– la giornata è andata avanti con il momento di collaborazione tra tutti i gruppo, con una condivisione di tutti i punti fondamentali che avevamo da proporre
– ne è uscito un bel piano, che svilupperemo a settembre.

Qui sono stata molto sbrigativa, anche perché non posso ancora parlarti del project e non saprei bene come raccontartelo, ma penso che farò un piccolo post it sulla figura del team leader e sugli altri ruoli, tutti fondamentali per la buona riuscita del lavoro.

Alla fine però – spoiler, te lo dico già – sono sempre più convinta che un team leader che voglia comandare e prendere tutte le decisioni, senza ammettere di poter aver sbagliato, avrà vita breve.

Scrivo cose, ne leggo altre, sogno di spendere tutti i miei soldi su Amazon e di vivere tra immensi scaffali di libri. Ho sempre fame e non sopravvivo senza la seconda colazione o un buon libro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.