fbpx
daily post,  MASTER TDSI

MASTER TDSI #6

Per fortuna è sabato.
Ma anche: per sfortuna è sabato.
Sono sfinita, stanca e mi sento già sporca (nonostante mi sia fatta la doccia (maledetta umidità che non si leva dalla mia anima), ma il pensiero di dover aspettare altre settimane per tornare al Master mi sconforta. Voglio rimanere qui. Con una bombola di ossigeno.

Ore 9:00 sabato 5 maggio.
Sono già a Marghera.
Solito giro per le aule, solita passeggiata tra studenti e lavoratori stanchi ma entusiasti.
Vedo i professori e gli speaker degli scorsi eventi, li saluto da lontano, felice di vedere anche loro troppo stanchi per iniziare già a chiacchierare.

Il sabato dura solo mezza giornata, e sembra passare velocissima.
In un batter d’occhio abbiamo già spedito la valutazione dei professori delle scorse giornate, scoperto nuove realtà, di cui non avevo nemmeno tenuto conto, parlato in giro e conosciuto meglio questi colleghi con cui collaborerò almeno per un anno.

Ed ecco lo speaker di oggi: grande azienda, ma soprattutto grande storia, contro l’austerità e l’inflessibilità di molte altre aziende sue rivali.
Il protagonista di oggi è socievole, felice e interessato a noi. Parla e si apre come se non fosse un imprenditore di successo.
Chiede consiglio e si informa. Prende appunti.

Non ti saprei nemmeno spiegare quanto sia difficile farsi capire da chi pensa di sapere già tutto, e vedere un uomo del suo calibro iniziare a scrivere e ad annotarsi idee e suggerimenti è stato bellissimo.
Amo questo Master.

Scrivo cose, ne leggo altre, sogno di spendere tutti i miei soldi su Amazon e di vivere tra immensi scaffali di libri. Ho sempre fame e non sopravvivo senza la seconda colazione o un buon libro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.