MASTER TDSI #3

Terzo giorno di Master e sono viva. Mi sembra di essere partita un mese fa e inizio a dimenticarmi anche il colore delle mie coperte, ma cazzo che bello che è.

14 aprile
Adesso ho la conferma che la sveglia del cellulare abbia autonomamente deciso di mettersi su silenzioso. Si illumina, ma non suona. L’ho appurato durate le cinque volte che mi sono svegliata per controllare l’ora e vedevo scattare il minuto della sveglia silenziosa.

Ore 6:30 fanculo la sveglia.

Ore 7:10, madre (santissima donna che vuole sempre dare una mano – cuoroni) scalda la mia tazza di latte macchiato, dimenticandosi che io lo bevo sempre e solo freddo. La temperatura raggiunta è quella della lava e abbandono l’idea di attendere il suo raffreddamento. Mi preparo un’altra tazzina più piccola.

Ore 7:22 sono in macchina, sempre col padre che ormai non so più se almeno complessivamente in una settimana riesca a raggiungere le otto ore di sonno o no.

Ore 7:30 c’è una bellissima giornata oggi.
Prego tutto l’Olimpo e passa di far piovere altrimenti, a Marghera – on la sua umidità – non riuscito a sopravvivere nemmeno due ore con questo giacchetta elegante e semi leggero/semi pesantino che ho dovuto mettere per la vendetta giornata con le aziende. Oggi bisogna dare una foto tutti assieme.

Ore 8:50 sono di nuovo in sede. Questa volta arrivo con una delle tutor che gentilmente mi ricorda che oggi siamo al piano di sopra e mi ferma prima che io, come un mulo, mi diriga al mio “solito posto”, piazzandomi al centro di una quarta fila, abbastanza vicina da vedere lo schermo ma non così vicina da poter instaurare una conversazione con il prof (la socialità).

Ore 11:30 non c’è alcuna pausa oggi.
Pensavo avremmo fatto uno stop come gli altri due giorni, ma questa volta no: tour de force di tutte le aziende partner, ospiti oggi venute a parlarci della loro realtà e della strategia per un’industria 4.0.

Ore 12:00 sto morendo di fame, di sete e credo di dover andare in bagno.

Ore 12:30 ho ceduto alla debolezza del mio corpo e sono corsa a mangiare, bere e in bagno.

Ore 12:40 la pace dei sensi. Mi sembra di essere rinata e sono riuscita ad appuntarmi alcuni concetti che potrebbero tornarmi utili a lavoro.

Ore 13:00 per la prima volta mi rendo conto che non prendere appunti e ascoltare mi permette effettivamente di elaborare dei pensieri perché non sono concentrata nel ricopiare velocemente le parole dell’interlocutore.
Anni di studio buttati nel cesso.

Ore 13:30 provo a fare un recap mentale di tutto quello che ho sentito e dei pochissimi appunti presi: ho compreso lo scopo della giornata. Dieci punti per me.

Ore 13:40 buffet con gli ospiti e mi ritrovo ad affrontare il mio peggior incubo: parlare con responsabili di aziende che non avrei mai nemmeno sognato di poter incontrare. L’ansia però sparisce appena faccio un’osservazione per l’area Comunicazione e si dimostrano interessati (benedetti siano i MARKETERs, cuoroni gialli).

Ore 16:30 sono di nuovo nella mia città.
Dopo un’ora complessiva di attesa tra una partenza lenta e un cambio che sembrava non arrivare mai sono di nuovo qui.
Credo sia passato un mese dalla mia partenza.

Torno a casa, mangio un biscotto e ringrazio me stessa per aver deciso di scrivere il Journal durante i viaggi in treno. Altrimenti non sarebbe mai esistito.

Il primo weekend di Master è terminato e sono sfinita, ma già mi manca al pensiero di dover aspettare le prossime lezioni.

Credo di essermi addormentata tra le 22 e le 23.

Annunci

Pubblicato da

Scrivo cose, ne leggo altre, sogno di spendere tutti i miei soldi su Amazon e di vivere tra immensi scaffali di libri. Ho sempre fame e non sopravvivo senza la seconda colazione o un buon libro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...