Paranoia alla SC

Per come si sta orientando Seconda Colazione, forse dovrei pensare di creare una pagina dove presentarmi meglio.


Alla fine SC, è un piccolo blog, che non mi porta ad avere la sfrontatezza di definirmi in alcun modo, ma mi permette di parlare ad un pubblico, che non è semplicemente nella mia testa. E quindi, nelle tipiche abitudini di analisi e monitoring dei “competitor” che rientrano nelle attività del mio lavoro, ho provato a muovermi in modo simile per valutare anche Seconda Colazione.
Cosa manca (a parte tantissime altre cose?): io.
Ora…l’entusiasmo all’idea di realizzare una pagina ad hoc è pari al mignolo che muore contro uno spigolo.

Tuttavia SC sono io. Sono le mie seghe mentali, le mie deviazioni virtuali e le mie paranoie e i miei ragionamenti, trascritti online.
Nato da un stream of consciusness quotididiano con Leoncino, si è poi trasformato in altro (leggilo qui).
Ma manco io. E all’inizio era proprio pensato per essere così: SC doveva parlare per me, senza un nome esterno, senza una persona fisica che potesse essere riconosciuta come Seconda Colazione.

Ma resto io. Sia i vostri commenti, che rileggendo gli articoli per i fatti miei, si sente che c’è qualcuno dietro. Non sono racconti impersonali, condivisibili con tutti, ma sono piccoli momenti miei che possono però toccare alcune persone. SC è fatta per essere letta, ma difficilmente condivisa, almeno per quanto riguarda il tag stream of consciusness.

Adesso, dopo oltre un anno e mezzo dalla sua creazione, riesco a vederlo meglio, a rivedermi nelle mie stesse parole e a sentirle mie.
Sono argomenti che voglio condividere, nella speranza di poter raggiungere quelle poche persone che riescono a capirli e voglio renderle partecipi di questo mini-mondo di SC.

E quindi ora, riluttante e ancora troppo poco abituata in questa azione, mentre scrivo, ho aperto una cartella di foto per capire come presentarmi, con il mio volto e una descrizione sincera e spontanea come tutti gli altri articoli pieni di refusi che mi segnalate quotidianamente (cuoroni per voi).

SC incontra Margi.

Adesso sì che mi servirebbe un aiuto alla #AskMargella

In copertina, Jackie, il mio cane-bonsai.

Annunci

Pubblicato da

Scrivo cose, ne leggo altre, sogno di spendere tutti i miei soldi su Amazon e di vivere tra immensi scaffali di libri. Ho sempre fame e non sopravvivo senza la seconda colazione o un buon libro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...