Grande Era Onirica

Grande Era Onirica.

L’ho letto in due giorni. Un giorno e mezzo se vogliamo essere precisi e rimuovere gite fuori porta.
Un giorno e mezzo alla scoperta di una lettura che mi ha coinvolta, turbata e intrappolata nella sua tela in modo viscerale.

Romanzo d’esordio di Marta Zura-Puntaroni, Grande Era Onirica mi ha fatto incazzare.
Non ci saranno spoiler sulla trama, perchè reputo che possa essere scoperta solo leggendo le parole selezionate dall’autrice, ma ti dirò una cosa: per tutte le volte che hai avuto un momento di sconforto, che ti sei voltato allo specchio e hai visto una persona che non accettavi completamente, che ti sei chiesto come mai ti stai comportando in quel modo, per tutte le volte che ti sei domandato se iniziare a fumare/bere/drogarti avrebbe potuto risolvere la situazione in un modo che non ti era concesso trovare naturalmente: Grande Era Onirica prende in mano ogni singola fase e la ricompone, passo per passo, sotto ai tuoi occhi attraverso la vita della protagonista.

Un racconto sfiancante, che spesso ha tolto il fiato e ha appesantito l’animo, Grande Era Onirica è andato ben oltre alla semplice lettura di un romanzo d’esordio.
Di solito in questi casi provo curiosità, gioia per questa determinazione, brama di scoprire cosa non mi è mai passato in mente di scrivere io direttamente. Ma Marta è andata oltre. Esasperandoli, ha preso alcune mie sensazioni e le ha espanse in un laboratorio testuale.
Mi sono rivisita in certe scene, in certi momenti. Non necessariamente così pesanti, come vissuti dalla sua prescelta, ma che potevano tranquillamente esserlo stati se avessi fatto scelte diverse, se mi fossi comportata anche io come in una Grande Era Onirica.

Tutto va preso con le pinze. A meno che non ci si sia trovati esattamente in queste situazioni, tutto ciò che è raccontato può essere parafrasato anche in un’altra dimensione.
Hai mai pensato a come sarebbe cambiata la tua vita se avessi preso una scelta diversa, se avessi risposto in un modo irreparabile, se ancora adesso tornassi indietro nei tuoi passi e decidessi di mandare tutto all’aria?
Sono stata fortunata. Io non ho avuto una vita segnata da momenti traumatici come ciò che ho letto. Ho preso determinate decisioni per diventare una certa persona.
Ma proprio facendo così, ho seguito alcuni ragionamenti che la stessa protagonista ha sottolineato.

Siamo diametralmente opposte per le scelte prese e come siamo diventate, ma il percorso che ci ha portate fino qui, gli episodi, le esperienze, le frustrazioni e le gioie sono quelle. Percorsi umani che tutti viviamo, come dice la protagonista, ma a cui non presti molta attenzione quando capita agli altri.
Alla fine siamo tutti diversi, ma abbiamo un percorso comune e il libro fa sentire il peso di questa verità.

Alla fine, una volta terminato tutto, rimani con la domanda: “A che punto sei con l’essere umano che avresti voluto diventare quando eri piccola?”.
Le Grandi Ere Oniriche segnano il passaggio delle nostre decisioni e rispettive trasformazioni.

Questa ormai è la Terapia, e devo accettarne gli effetti collaterali.
Le Grandi Ere Oniriche.
Tanto, in un modo o nell’altro, ci sono sempre.
Tanto, in un modo o nell’altro, le hanno un po’ tutto quanti.

(Tratto da una pagina di Grande Era Onirica, Marta Zura-Puntaroni, Minimum Fax) 

 

Chiedo scusa per eventuali refusi, ma non ci sono state riletture/controlli/analisi di testo o di forma. 

Annunci

Pubblicato da

Scrivo cose, ne leggo altre, sogno di spendere tutti i miei soldi su Amazon e di vivere tra immensi scaffali di libri. Ho sempre fame e non sopravvivo senza la seconda colazione o un buon libro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...