Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve

Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve.
Un libro letto da iPad, computer, mobile e qualsiasi dispositivo su cui sono riuscita a scaricare Kindle.
Un libro che ha catturato la mia attenzione per due giorni interi, intensi e senza interruzioni di evidente importanza (capodanno compreso).

“Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve” mi ha ispirata, irritata, stancata, emozionata, fatto venire il fiatone per la finta corsa che stavo immaginando di fare. Mi ha presa, coinvolta e trasportata, non nel mondo del racconto, ma in una idea mia, tutta nuova che troverà il suo posto in un altro post su Seconda Colazione.

È un racconto che vale la pena leggere.
Non so ancora se possa essere riletto subito perché intenso e molto approfondito, ma sicuramente bisogna conoscerlo.
Un intreccio incredibile di racconti, un resoconto impensabile che si divincola tra dettagli, episodi e catastrofi di ogni genere. Una realtà che non può essere vera, ma che si dimostra alquanto realistica. La storia inizia con la lentezza del suo protagonista, ma cambia subito grazie allo stesso centenario.
Un fenomenale resoconto di una vita che ha saputo farsi valere, che mette voglia di mollare tutto e partire alla volta del mondo (senza le difficoltà di Allan).
Questo testo ha saputo ispirarmi molto più di quanto potessi sperare. Ogni racconto ha qualcosa da insegnare, ma questo centenario ha saputo mostrarmi qualcosa che non credevo avrei mai realizzato. Invece, nell’arco di due giorni, il centenario Allan è riuscito a farmi trasformare camera mia, riempiendola di post-it e indicazioni per le cose a venire.

È una storia che vi mettere voglia di fare di più. Molto di più.
Nella speranza che un giorno si potrà raccontare qualcosa di simile.
Il 2017 si è concluso come è iniziato il 2018: con due idee e un piano da realizzare.

Buon anno a tutti

Annunci

Pubblicato da

Scrivo cose, ne leggo altre, sogno di spendere tutti i miei soldi su Amazon e di vivere tra immensi scaffali di libri. Ho sempre fame e non sopravvivo senza la seconda colazione o un buon libro

3 risposte a "Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...