S.C compie un anno

SC

Tanti auguri, Seconda Colazione!
E’ passato un anno e un giorno dalla tua nascita con il primo post (su una staccionata molto particolare).

Un momento atipico, dove un giardinetto attorniato da una piccola recinzione di legno è riuscito a far scaturire in me la voglia di scrivere.
Di certo non è stato il post più interessante o il più caratteristico di S.C, ma ha dato inizio a qualcosa.

Ho sentito nuovamente, dopo anni, il desiderio di scrivere. Ma di farlo veramente.
Dopo diversi tentativi, da bambina, di scrivere un racconto e di plasmarlo secondo la mia mente, mi sono resa conto che la mia immaginazione dipendeva moltissimo dal mio umore, dalle storie che stavo leggendo e da ciò che non sarebbe stato appropriato fare.

E così mi ritrovato a fantasticare, prima, di avventure a cavallo, poi a correre per i vicoli di Londra nel tentativo di sfuggire da qualcuno che non ho mai ben definito neanche nella mia immaginazione. Poi ancora a percorrere corridoi nelle biblioteche mentre mi costruivo una mia nuova personalità prima di poter attraversare il muro magico (la presenza di Harry Potter qui si era insinuata in modo ben radicato, accompagnandomi per i 10 anni a venire).

SC

Insomma la fantasia c’era, la storia anche, ma mutava costantemente. Volevo essere una assassina, una fuorilegge, una muta-forme, un gatto (sì, ho attraversato anche una breve fase dove pensavo che raccontare un’avventura dal punto di vista di un felino potesse aiutarmi ad immaginare un’altra vita). Le mie storie cambiavano, i miei personaggi morivano, resuscitavano e mutavano forma, le vicende non erano coerenti con loro e la trama diventava sempre più confusa e contorta. Che ci faceva un’assassina a prendere il thè da un bibliotecario? Non l’ho mai capito.

Ebbene ho messo in pausa per diversi anni quel desiderio di scrivere, almeno fino a quando non mi sarei schiarita le idee. Adesso ho ripreso con una trama ben definita, ma ogni tanto mi ritrovo a scivolare, eppure ora so meglio di cosa voglio parlare, ma il merito è anche di Seconda Colazione.
Riabituarmi a scrivere, seguire un percorso strutturato ed utilizzare le mie emozioni per avvalorare il racconto, mi ha dato modo di capire come procedere.

SC

Ora scrivo sempre di ciò che mi piace, ma suddivido i capitoli, i post e gli argomenti. Ho delle categorie da seguire, delle idee da valutare e questo (anche se sto ancora imparando) è stato possibile con il desiderio di potermi comunque esprimere.

Seconda Colazione è stata la culla dei miei stream of consciousness, delle mie fantasie e di qualsiasi cosa random avessi voglia di trattare.
Di solito sono stati argomenti strettamente legati al mio mondo, dove ho avuto modo di parlare di persone, emozioni e ricordi che ho a cuore e che non voglio dimenticare.

Volevo collegare queste intenzioni solamente al mondo della letteratura, che mi sta accanto in ogni momento della giornata, ma ho scoperto che i miei stream si collegavano anche ad un universo più vasto, cinematografico, travel e altro ancora da definire.

SC

S.C è nata pensandoci durante la pausa merenda del mattino (ovvero un’altra colazione abbondante), mentre chiacchieravo con una blogger talmente brava da ispirarmi senza rendersene conto, e valutavo il post sulla staccionata e a cos’altro avessi rinunciato a trascrivere per troppo tempo. E così mi sono rimessa. Aprendo il blog il 14 Luglio 2016 e pubblicando il primo post esattamente 10 giorni dopo.

Di certo non sono stata molto severa nel seguire un piano editoriale (dopotutto ho continuato a seguire il pathos del momento, ma ci sto provando – provando per modo di dire, ma ne ho parlato qui), ma che bello che è stato avere un posto dove inserire i miei viaggi mentali.
Alcuni hanno gradito, altri mi dicono che non è così che si scrive, ma non sono qui per dare l’esempio ovviamente.
Sono solo felice di avere un posticino tutto mio, dove poter condividere, con chi vuole, ciò che rende speciali le mie giornate.

Alla fine c’è chi è più bravo a fotografare e chi usa le parole, io mi avvalgo degli stream of consciousness.

SC

Tanti auguri S.C, buona colazione

Annunci

Pubblicato da

Scrivo cose, ne leggo altre, sogno di spendere tutti i miei soldi su Amazon e di vivere tra immensi scaffali di libri. Ho sempre fame e non sopravvivo senza la seconda colazione o un buon libro

2 risposte a "S.C compie un anno"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...